Referendum Regionale Consultivo 22 ottobre 2017

APPROFONDIMENTI:

Descrizione

  1. Aperture straordinarie Servizio Elettorale
  2. Tessera Elettorale
  3. Barriere architettoniche
  4. Servizio trasporto per accompagnamento ai seggi degli elettori in condizione di handicap
  5. Scrutatori
  6. Presidenti di seggio
  7. Voto a domicilio e voto con accompagnatore in cabina
  8. Agevolazioni di viaggio per gli elettori
  9. Ubicazione delle sezioni elettorali
  10. Designazione rappresentanti di lista
  11. Richiesta utilizzo locali comunali in occasione di consultazioni elettorali L. 515/93
  12. Ubicazione spazi da destinare alla propaganda elettorale
  13. Propaganda elettorale
  14. per ulteriori approfondimenti collegarsi al sito della regione Veneto

1) APERTURE STRAORDINARIE SERVIZIO ELETTORALE

L' ufficio elettorale comunale sarà aperto in orario straordinario, oltre al normale orario di apertura al pubblico secondo il calendario di seguito indicato:

Giorno                data             dalle ore              alle ore

Venerdì           20/10/2017         9.00                     18.00

Sabato            21/10/2017         9.00                     18.00

Domenica       22/10/2017         7.00                      23.00

Per specifiche necessità dei cittadini e per le richieste di autorizzazione al voto per i ricoverati nei luoghi di cura si indicano i seguenti contatti:

Ufficio Elettorale (Piazza San Nicolò 11/1- primo piano vicino all'anagrafe - area centro commerciale ex Mira Lanza)

tel 0415628121 – 116 – 110 fax 041.420284

e-mail: elettoraleleva@comune.mira.ve.it

pec: comune.mira.ve@pecveneto.it

2) TESSERA ELETTORALE

Gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale personale a carattere permanente, che dal 2001 ha sostituito il certificato elettorale.

Si invita vivamente l'elettore a voler controllare di essere in possesso della tessera elettorale. Nel caso di esaurimento degli spazi riservati alla certificazione si prega di chiedere all'ufficio elettorale l'emissione di una nuova tessera previa esibizione di quella posseduta.

In caso di smarrimento o deterioramento della tessera, si prega di richiedere altresì al più presto il rilascio del duplicato all'ufficio Elettorale evitando di concentrare tali richieste nei giorni della votazione.

Chi invece, a seguito di variazione dell'indirizzo nell'ambito del territorio comunale, avesse ricevuto il tagliando di variazione adesivo, è invitato a provvedere all'applicazione dello stesso sulla tessera elettorale personale, negli appositi spazi.

3) BARRIERE ARCHITETTONICHE

Tutte le sezioni elettorali del Comune sono prive di barriere architettoniche.

4) SERVIZIO DI TRASPORTO PER ACCOMPAGNAMENTO AI SEGGI DEGLI ELETTORI IN CONDIZIONE DI HANDICAP

In occasione delle consultazioni elettorali, sarà organizzato nel giorno della votazione, un servizio speciale di trasporto in modo da facilitare il raggiungimento del seggio elettorale degli elettori in condizione di handicap.

Il servizio di trasporto verrà effettuato con un pulmino attrezzato per il trasporto di disabili, nella giornata di domenica 22 Ottobre 2017.

Il servizio potrà essere richiesto direttamente all’ufficio elettorale sito in Piazza San Nicolò 11/1, oppure telefonando ai numeri  041 5628121 – 116.

5) SCRUTATORI

Per lo svolgimento delle operazioni di voto del referendum Regionale Consultivo di domenica 22 Ottobre 2017, la Commissione Elettorale Comunale si riunirà tra il 27 Settembre e il 2 Ottobre 2017, in pubblica adunanza presso l'Ufficio  Elettorale per nominare 106 scrutatori da distribuire nelle 35 sezioni e di altrettanti scrutatori supplenti. La nomina ha riguardato solo coloro che già risultano iscritti all’Albo degli scrutatori, avendone fatto domanda entro il 30 novembre 2016.

Le nomine verranno notificate nel luogo di residenza dei singoli scrutatori.

Il compenso previsto per ogno scrutatore è di circa Euro 104,00: l'impegno riguarda le giornate di sabato 21 Ottobre 2017 (indicativamente dalle ore 16.00 alle ore 18.00) e domenica 22 Ottobre 2017 (dalle ore 7.00 alle ore 23.00 e subito dopo fino alla conclusione delle operazioi di scrutinio).

Si segnala che gli scrutatori, nell'espletamento della loro attività devono attenersi scrupolosamente alle disposizioni di legge, alle istruzioni ministeriali impartite e devono altresì collaborare attivamente con il Presidente di seggio in modo tale che le operazioni si svolgano con regolarità e speditezza.

Si richiamano le responsabilità penali alle quali lo scrutatore può andare incontro ai sensi degli articoli 89, 90, 91, 92, 93, 95, 96 e 98 del T.U. 16 maggio 1960 n. 570.

Si informa altresì che l'ufficio di scrutatore è obbligatorio per le persone designate e che l'eventuale GRAVE impedimento a svolgerlo deve essere comunicato per iscritto, all'ufficio elettorale, entro 48 ore dalla ricevuta della notifica restituendo nel contempo la nomina.

Corso per componenti di seggio

6) PRESIDENTI

Entro il trentesimo giorno precedente quello della votazione la Corte d'Appello di Venezia procederà alla nomina dei Presidenti degli Uffici elettorali di sezione fra gli iscritti all'albo di cui all'art. 1 della legge n. 53 del 21 marzo 1990.

Entro il ventesimo giorno precedente quello della votazione, la Corte d'Appello trasmette ad ogni comune l'elenco dei presidenti designati alle rispettive sezioni elettorali.

Il compenso previsto per ogni presidente è di 130 euro.

Corso per componenti di seggio

7) VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA GRAVI INFERMITÀ CHE NE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE E VOTO CON ACCOMPAGNATORE IN CABINA

In occasione del referendum, viene garantita la possibilità di esprimere il voto direttamente al proprio domicilio (art. 1 del D.L. 3.01.2006, convertito con modificazioni dalla Legge 27.01.2006 n. 22, come modificato dalla Legge 07/05/2009, n. 46) agli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione”.

Chi può votare a domicilio

Possono fare richiesta oltre agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, anche gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’art. 29 della Legge 05/02/1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).

Documentazione necessaria

Per usufruire di questa possibilità è necessario che l'elettore dimori nell'ambito del territorio nazionale (per le consultazioni referendarie). L'elettore interessato deve far pervenire al sindaco del comune nelle cui liste elettorali è iscritto un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, corredata della prescritta documentazione sanitaria, in un perioro compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l'indirizzo della abitazione in cui l'elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria locale.

Scadenze

La dichiarazione relativa al referendum dovrà essere presentata presso l'Ufficio Elettorale sito in Piazza San Nicolò n. 11/1 - tel. 041 5628121 - 116.

Tale ultimo termine, (da stabilire) in una ottica di garanzia del diritto di voto costituzionalmente tutelato, deve considerarsi avere carattere ordinatorio, compatibilmente con le esigenze organizzative del Comune e degli enti preposti.

Voto con accompagnatore in cabina

Gli elettori fisicamente impediti (i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità) possono esercitare il proprio diritto di voto con l'aiuto di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza, possono scegliere come accompagnatore un altro elettore, purché iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune italiano (legge n. 17 del 5.2.2003).

L'impedimento potrà essere dimostrato, direttamente al seggio elettorale, con certificato medico rilasciato gratuitamente dalle sedi dell'Azienda Sanitaria Locale n. 13.

In alternativa, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell'apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere all'ufficio elettorale del proprio Comune l'annotazione permanente del diritto al voto assistito sulla propria tessera elettorale.

La richiesta dovrà essere corredata da documentazione sanitaria, rilasciata gratuitamente ed in carta libera, dal funzionario medico designato dal competente organo dell'unità sanitaria locale attestante che l'elettore è impossibilitato ad esercitare autonomamente il voto.
L'accoglimento della richiesta comporterà l'apposizione di uno speciale timbro sulla tessera elettorale che consentirà di evitare, in occasione di ogni consultazione, di dover ricorrere al certificato medico per essere accompagnati in cabina elettorale da persona di fiducia.

Rilascio certificati attestanti l'impedimento fisico degli elettori dall' U.L.S.S. n. 3

Gli orari di ricevimento dei medici del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica designati al rilascio delle certificazioni di elettore non deambulante e delle certificazioni attestanti l'impedimento fisico di elettore che necessita di essere assistito nell'atto di esprimere il voto, verranno comunicati dall'U.L.S.S. 3  e in seguito allegati qui sotto.

modulisticica ed informative:

 

8) AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO PER GLI ELETTORI

non ancora pervenuta circolare

9) UBICAZIONE DELLE SEZIONI ELETTORALI

 

10) DESIGNAZIONE RAPPRESENTANTI DI LISTA

(non presenti)

11) RICHIESTA UTILIZZO LOCALI COMUNALI IN OCCASIONE DI CONSULTAZIONI ELETTORALI L. 515/93


12) UBICAZIONE DEGLI SPAZI DA DESTINARE ALLA PROPAGANDA ELETTORALE

 UBICAZIONE TABELLONI

 ORDINE DI ASSEGNAZIONE SPAZI

13) PROPAGANDA ELETTORALE



Dove Rivolgersi

Settore Servizi al cittadino - Servizi demografici e sportello unico dei servizi al cittadino

Piazza San Nicolò 11/1
lunedì, martedì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00 mercoledì chiuso, giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00  e sabato pari dalle 9.00 alle 12.00

Responsabile del servizio

Dr.ssa Gioia Boscolo Caporale 

Funzionario Amm.contabile 

telefono 041/5628121 -116 - 110 - Fax 041/420284

e-mailelettoraleleva@comune.mira.ve.it


Documenti da presentare

 


Costi 

Nessun costo a carico del cittadino

 


Tempi

Termine di conclusione del procedimento

previsti per legge