BILANCIO PARTECIPATIVO 2017 - VINCE IL PROGETTO DELLA PALESTRA ALL'APERTO A MARANO

​Il progetto era stato presentato lo scorso anno ed è stato riproposto quest’anno. I cittadini ci hanno creduto, si sono attivati e l’hanno votato in massa: grazie al Bilancio Partecipativo 2017 sarà realizzata una nuova palestra all’aperto alla scuola di Marano.

Si è tenuto questa mattina in Sala Consiliare, davanti ai referenti dei sei progetti finalisti, lo spoglio della votazione. Il Comune ha messo a disposizione 100mila euro chiedendo ai cittadini di proporre e poi di votare i progetti preferiti per la propria città. Hanno partecipato al voto 687 miresi e ben 415 preferenze sono andate al progetto della palestra di Marano.

"Complimenti a tutti quelli che hanno partecipato – dicono il sindaco Alvise Maniero e l’assessora Francesca Spolaor -. E’ bello poter aprire ai cittadini le porte prima sbarrate, ma è magnifico vedere che qualcuno desidera entrarci impegnandosi per ciò che trova importante. Il progetto vincitore è frutto di un anno di lavoro: potrebbe stupire che a vincere sia stato il progetto di una frazione così piccola, ma come abbiamo sempre detto alla fine decide chi vota. Abbiamo ottenuto – proseguono il sindaco e l’assessora – l’effetto virale che speravamo: tutti i gruppi si sono attivati con volantini, video e post su Facebook. Questa è la dimostrazione che il Bilancio Partecipativo anche quest’anno ha colto nel segno".

"Abbiamo coinvolto tutti – raccontano con soddisfazione le referenti del progetto vincitore -. Si sono mobilitati insegnanti, commercianti, associazione Noi, associazione Amici di Marano, sezione Avis, Parrocchia e Comitato Genitori. In passato abbiamo temuto che la scuola di Marano chiudesse, invece non solo siamo riusciti a tenerla aperta ma ora può nascere pure una palestra utilizzabile tutto l’anno, anche per i centri estivi. Chiederemo di seguire passo dopo passo il percorso tecnico".

 

Al secondo posto si è classificato il progetto che prevede attrezzatture per eventi promossi dalla Pro Loco, ausili per favorire l’accesso ai disabili nella piscina comunale e una riqualificazione storica della piazza di Mira Porte (128 voti).

Al terzo posto una riqualificazione dell’area dell’ex campo da rugby (73 voti).

Al quarto posto un progetto che prevede il potenziamento dell’illuminazione pubblica in numerose strade di Mira e frazioni con particolare attenzione al risparmio energetico (52 voti).

Al quinto posto il progetto che prevede interventi di sicurezza pedonale in zona Mira Taglio (9 voti).

Al sesto posto, infine, il "pacchetto" contenente riqualificazione del campo sportivo di Marano, ausili per favorire l’accesso dei disabili nella piscina comunale e riqualificazione storica della piazza di Mira Porte (8 voti).

 

Sono già state realizzate le proposte progettuali vincitrici della prima edizione (ristrutturazione del centro giovanile Dedalo, spazio 0-3 adiacente alla biblioteca di Oriago e totem informativo accanto all’ufficio anagrafe) mentre è in fase di realizzazione il progetto vincitore della scorsa edizione (sede per gli sport d’acqua a Oriago). Realizzati anche altri progetti che avevano ottenuti molti voti: rinnovo dei materiali ludici delle biblioteche, riqualificazione di via Sabbiona, realizzazione della pista da skate e acquisto di un pullmino per il trasporto degli anziani. L’auspicio dell’amministrazione è che tutti i progetti di quest’anno vengano tenuti in considerazione da chi governerà Mira nei prossimi anni.

 

 

 

.

 

pubblicata il 07 marzo 2017
<<
<
 ... 151152153154155156157158159160 ... 
>
>>