Patrimonio, Mobilità e Trasporti

Indirizzo: Piazza IX Martiri, 3 - Mira (VE) - Ex Scuola U. Foscolo (alle spalle del Municipio)
Telefono: 041 5628 269
Fax: 041 423922
Email: patrimonio@comune.mira.ve.it

Resp. Servizio: Geom. Sabrina Zabotto

Referenti tecnici: Geom. Enzo Serpani tel. 041 5628196

                            Arch. Roberta Zeminian tel. 041 5628310

Referente amministrativo: Dott.ssa Chiara Boato tel. 041 5628253

Orari al pubblico

LMMGVSD
9,00 - 12,009.00 - 12.00
15.00 - 17.00

Competenze

Gestione del patrimonio:

  • Gestione del patrimonio immobiliare dell'Ente;
  • Piano delle alienazioni, piani annuali e pluriennali di valorizzazione del Patrimonio immobiliare;
  • Trasformazione delle aree in diritto di superficie in proprietà nelle zone PEEP;
  • Concessioni all'occupazione temporanea spazi e aree pubbliche (COSAP);
  • Concessioni all'occupazione permanente spazi e aree pubbliche (COSAP);

Mobilità e trasporti, P.U.M.S.:

  • Ordinanze finalizzate all'esecuzione delle procedure operative e amministrative;
  • Ordinanze viabilità stradale, ai sensi del C.d.S.;
  • Pareri in merito all'apertura di accessi carrai;
  • Pareri in merito alle recinzioni prospettanti aree pubbliche;
  • Pareri di natura viabilistica su interventi urbanistici, edilizia e di trasformazione del territorio;
  • Autorizzazioni per la realizzazioni di interventi di modifica del manto stradale;
  • Autorizzazioni per passo carraio, ai sensi del C.d.S.;
  • Autorizzazione per apposizione cartello di passo carraio;

Azienda a Rischio Incidente Rilevante Kalorgas s.r.l. stabilimento di Via Boldani a Mira:
  • Informazioni per i cittadini.  La Kalorgas s.r.l. è un deposito commerciale di GPL (gas di petrolio liquefatto) con annesso impianto di travaso ed imbottigliamento per una capacità del parco serbatoi pari a 1500 mc + 20 mc in bombole, per complessivi 1520 mc. L'attività principale consiste: nella ricezione del GPL tramite autocisterne presso le rampe di travaso e nel suo stoccaggio nei serbatoi; successive operazioni di travaso in bottocelle per il rifornimento ai privati; imbottigliamento in recipienti da commercializzare, provvedendo anche alla loro menutenzione e verniciatura. La sostanza pericolosa trattata nello stabilimento è il GPL nelle sue miscele commerciali che sono classificate come indicato nelle tabelle allegate. La tipologia di scenario incidentale connessa con il GPL non prevede il rilascio di sostanze tossiche nelle diverse matrici ambientali. I rischi associati alla presenza del GPL sono : rischio di incendio e di esplosione.
  • Norme di comportamento in caso di incidente rilevante. Al suono della sirena dello stabilimento, la popolazione deve:
  • Recarsi in un ambiente chiuso e possibilmente nelle stanze rivolte dalla parte opposta al deposito di GPL e restarci fino al cessato allarme o a diversa comunicazione da parte dei soccorritori
  • Non sostare a curiosare sulle strade adiacenti
  • Non utilizzare l'auto e comunque spegnere il motore
  • Non usare il telefono. L'utilizzo potrebbe intasare le linee e creare difficoltà ai soccorritori
  • Chiudere le finestre, gli scuri, le persiane e le porte.
  • Stare lontani dalle finestre e da superfici vetrate ampie (vetrine, finestroni, ecc..)
  • Spegnere il gas, gli impianti di ventilazione e condizionamento.
  • Spegnere tutte le fiamme e ogni sorgente di innesco. Non fumare.
  • Sganciare la corrente elettrica.
  • Non andare a prendere i bambini a scuola. Sono protetti e a loro pensano gli insegnanti.
  • Solo su invito delle autorità uscire di casa e recarsi al centro di raccolta.
  • Ascoltare la radio o rete televisiva locale per gli eventuali messaggi delle autorità competenti.
  • Se si avvertono odori o senso di irritazione alla gola e agli occhi, proteggersi con un panno bagnato bocca e naso.


Modulistica 

doc_list_1==1&2==103##

Regolamenti

Data ultima modifica: 18-06-2019
torna all'inizio del contenuto