Tributo IMU: Dichiarazione, Autocertificazione, Comodato, Locazione

La dichiarazione IMU, ai sensi del D.L. n. 35 del 08/04/2013 in vigore dal 09/04/2013, deve essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo dalla data in cui sono intervenute le variazioni che comportano l'obbligo dichiarativo.

Si ricorda che è necessario presentare dichiarazione IMU per:

  • Comodato per le fattispecie che rientrano tra quelle individuate dall'art. 1 comma 10 della legge di stabilità n. 208/2015 (allegando alla dichiarazione copia del contratto di comodato)
  • Locazione di abitazione a canone concordato (allegando alla dichiarazione copia del contratto di locazione)

Per conoscere quali sono le altre variazioni che comportano l'obbligo di presentare la dichiarazione IMU si prega di consultare le istruzioni della dichiarazione IMU.

Si precisa che dovrà essere presentata apposita autocertificazione, in luogo della dichiarazione IMU, per le seguenti fattispecie, cui consegue l'applicazione di aliquota IMU in misura ridotta ovvero per l'assimilazione all'abitazione principale per i cittadini AIRE:

  • a) Abitazione di categoria catastale A2, A3, A4, A5, A6, A7 e relative pertinenze riconosciute tali solo nella misura massima di un'unità per ciascuna categoria catastale C2, C6 e C7 concesse in uso gratuito a parenti di primo grado (genitori – figli) che non soddisfano tutte le condizioni di cui all'art. 1 comma 10 della legge di stabilità n. 208/2015, a condizione che i parenti utilizzino direttamente l’unità immobiliare come abitazione principale, avendo ivi costituito la propria dimora e la propria residenza. Poiché il beneficio è concesso per una sola abitazione data in comodato, in caso di concessione in uso gratuito di più abitazioni a parenti in primo grado, spetta al possessore concedente scegliere quella per la quale fruire della riduzione. Sono escluse le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9.
  • b) fabbricati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni. Con l'autocertificazione il contribuente deve dichiarare di essere in possesso di una perizia accertante l'inagibilità/inabitabilità del fabbricato. La cessazione dello stato di inagibilità/inabitabilità dovrà essere dichiarata mediante presentazione di dichiarazione IMU su modello ministeriale.
  • c) Abitazioni di categoria catastale A1, A2, A3, A4, A5, A6, A7, A8, A9 e relative pertinenze riconosciute tali solo nella misura massima di un'unità per ciascuna categoria catastale C2, C6 e C7 concesse in locazione a canone libero dal proprietario o titolare di diritto reale di godimento.
  • d) Abitazione principale di categoria catastale A1, A8, A9 e relative pertinenze riconosciute tali solo nella misura massima di un'unità per ciascuna categoria catastale C2, C6 e C7, nelle quali sia presente nel nucleo familiare (iscritto nello stato famiglia) un soggetto portatore di handicap con invalidità civile al 100% o disabile che versi in una situazione di handicap grave prevista dal comma 3 dell'articolo 3 della legge n. 104 del 1992.
  • e) A partire dall'anno 2015 è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato ed iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso.

L'autocertificazione IMU deve essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui  sono intervenute le variazioni, rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta con le seguenti modalità:

  • Consegna a mano presso l'ufficio protocollo del Comune di Mira - Piazza IX Martiri, 3 - 30034 MIRA (VE)
  • Tramite posta raccomandata allegando alla dichiarazione copia del documento di riconoscimento del/dei dichiarante/i
  • Via FAX n. 041 5628 222 allegando alla dichiarazione copia del documento di riconoscimento del/dei dichiarante/i
  • Tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo di posta certificata comune.mira.ve@pecveneto.it

Dove rivolgersi

Settore Programmazione, controllo, Risorse economiche

Tributi e Partecipazioni Societarie

E-mail: tributi@comune.mira.ve.it
Tel: 041 5628 167 - 162
Fax: 041 5628 222

Modulistica Dichiarazione

Modulistica Autocertificazione

Modulistica Contratto di Comodato

(per le fattispecie che rientrano tra quelle individuate dall'art. 1 comma 10 della legge di stabilità n. 208/2015)

Ti potrebbe interessare:

Data ultima modifica: 22-11-2018
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto