Iscrizione all'albo dei presidenti di seggio e albo degli scrutatori

Gli Albi dei Presidenti e degli Scrutatori sono tenuti presso il Comune di residenza e vengono revisionati una volta all’anno.
L'iscrizione all'Albo dei Presidenti consente, in occasione delle elezioni, di poter essere nominati, da parte della Corte d'Appello, Presidente di Seggio elettorale.
L'iscrizione all'Albo degli scrutatori consente, al momento delle elezioni, di poter essere nominato scrutatore presso i seggi per partecipare alle operazioni elettorali. Qualora nominati, gli scrutatori hanno il dovere di presentarsi alle operazioni del seggio, salvo rinuncia all’incarico, da fare entro 48 ore dalla notifica della nomina, comunicando all’Ufficio Elettorale il grave motivo che ne giustifichi l'assenza. Qualora in seguito si desideri essere cancellati dall'Albo andrà presentata apposita richiesta.

Chi può fare la domanda?

Per fare la domanda occorrono i seguenti requisiti:

  • Essere elettori (iscrizione nelle liste elettorali del Comune);
  • Non possono essere iscritti coloro che esercitano professioni incompatibili: i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, dei Trasporti e delle Poste e Telecomunicazioni, gli appartenenti alle forze armate, i segretari comunali, i dipendenti dei comuni comandati presso gli uffici elettorali, i medici, i candidati alle elezioni per le quale si svolge la votazione (ufficiale sanitario, membro delle forze armate...).

Inoltre: per essere iscritti all’Albo degli Scrutatori bisogna aver assolto gli obblighi scolastici;
per essere iscritti all’Albo dei Presidenti bisogna avere il titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria di 2° grado.

Come fare la domanda e tempi

La domanda di iscrizione all’albo dei cittadini idonei all’Ufficio di Presidente di Seggio e all’Albo degli Scrutatori va presentata in carta semplice su moduli prestampati disponibili
presso l’Ufficio Elettorale, l’U.R.P. o scaricabili a fondo pagina esclusivamente dal 1 al 31 ottobre di ogni anno per i presidenti di seggio e dal 1 ottobre al 30 novembre
per gli scrutatori.
La conclusione del procedimento per l'aggiornamento dell'Albo degli scrutatori avviene entro il giorno 20 del mese di gennaio, a termini di legge, con deliberazione della Commissione Elettorale Comunale. L’Albo così formato viene depositato presso la segreteria comunale per la durata di 15 giorni. Dell’avvenuto deposito viene data notizia con pubblico manifesto.
La conclusione del procedimento per l'aggiornamento dell'Albo dei presidenti di seggio avviene nel mese di dicembre, a termini di legge, con verbale del Responsabile dell’Ufficio
Elettorale Comunale ed è successivamente trasmesso alla Corte d’Appello di Venezia.

Documenti da presentare

Copia del documento d’identità.

Dove rivolgersi

Promozione culturale, servizi demografici, risorse umane e informative

Elettorale - Leva

E-mail: elettoraleleva@comune.mira.ve.it
Tel: 041 5628121
Fax: 041 420284

Modulistica

Dove presentare la domanda

Le domande possono essere presentate, con allegata la fotocopia di un documento di identità, tramite una delle modalità specificatamente indicate di seguito:
- all’Ufficio Protocollo sito in Piazza 9 Martiri n. 3 aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e anche il martedì e giovedì dalle 15 alle 17:
tramite:
- posta certificata al seguente indirizzo: comune.mira.ve@pecveneto.it 
- posta elettronica al seguente indirizzo: elettoraleleva@comune.mira.ve.it 
- fax al n. 041 420284.
Per maggiori informazioni contattare l’ufficio elettorale.

Normativa

- Art. 1 comma 7 L. 53/1990; – art. 5 bis comma 1 L. 95/1989 introdotto dall’art. 6 L. 53/1990 modificato dall’art. 9 L. 120/1999.
Responsabile del procedimento:
dr.ssa Boscolo Caporale Gioia, gioia.boscolo@comune.mira.ve.it tel. 041 5628110 Cordella rag. Catia, catia.cordella@comune.mira.ve.it tel. 0415628121.
Per informazioni telefoniche: Ufficio Elettorale, P.zza San Nicolò n. 11/1 (primo piano) – Catia Cordella – Tel. 041 5628121 - 116 lunedì, martedì, venerdì dalle 9 alle 12, giovedì
dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, sabato pari dalle 9 alle 12, mercoledì chiuso.
Potere sostitutivo in caso di inerzia.
L'articolo 2, commi 9-bis e ss., della Legge 7 agosto 1990, n. 241, come da ultimo modificato comma 01 dell’art. 13, D.L. 22 giugno 2012, n. 83, nel testo integrato dalla legge di
conversione 7 agosto 2012, n. 134 stabilisce che chi, a seguito della presentazione di una nuova istanza, non abbia ottenuto riscontro entro il termine previsto per la conclusione del
relativo procedimento, ha diritto di chiedere l'intervento di un soggetto che sostituisca quello inadempiente.
Il Sindaco ha individuato il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo di cui al comma 9 bis dell’art. 2 della legge 241/1990, nella persona del Segretario Generale.
In virtù di tale nuova normativa, decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento, è possibile rivolgersi al Segretario Generale perché, entro un termine pari
alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario.
Modalità di attivazione del potere sostitutivo: Istanza presentata via PEC:
comune.mira.ve@pecveneto.it  o su supporto cartaceo da far pervenire all'ufficio protocollo dell'Ente (P.zza 9 Martiri n. 3 Mira -VE).

Data ultima modifica: 12-11-2018
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto