APR222024
 22 aprile 2024

VOTO DOMICILIARE PER ELETTORI AFFETTI DA GRAVE INFERMITA' CHE NE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE

VOTO DOMICILIARE PER ELETTORI AFFETTI DA GRAVE INFERMITA' CHE NE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE


ELEZIONI EUROPEE 8-9 GIUGNO 2024

VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA GRAVI INFERMITÀ CHE NE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE E VOTO CON ACCOMPAGNATORE IN CABINA

In occasione delle elezioni europee, viene garantita la possibilità di esprimere il voto direttamente al proprio domicilio (art. 1 del D.L. 3.01.2006, convertito con modificazioni dalla Legge 27.01.2006 n. 22, come modificato dalla Legge 07/05/2009, n. 46) agli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione”.

Chi può votare a domicilio

Possono fare richiesta oltre agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, anche gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’art. 29 della Legge 05/02/1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).

Documentazione necessaria

Per usufruire di questa possibilità è necessario che l'elettore dimori nell'ambito del territorio nazionale (per le consultazioni referendarie). L'elettore interessato deve far pervenire al sindaco del comune nelle cui liste elettorali è iscritto un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, corredata della prescritta documentazione sanitaria, in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia fra martedì 30 aprile e lunedì 20 maggio 2024.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l'indirizzo della abitazione in cui l'elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria locale.

Scadenze

La dichiarazione relativa alle elezioni Europee dovrà essere presentata presso l'Ufficio Elettorale sito in Piazza San Nicolò n. 11/1 - tel. 041 5628121 - 116.

Tale ultimo termine di lunedì 20 maggio 2024, in una ottica di garanzia del diritto di voto costituzionalmente tutelato, deve considerarsi avere carattere ordinatorio, compatibilmente con le esigenze organizzative del Comune e degli enti preposti.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l'indirizzo dell'abitazione in cui l'elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria locale.

Si fa presente che come richiesto dal Ministero dell’interno con circolare n. 30/2024 le aziende sanitarie locali dovranno assicurare un adeguato servizio per il rilascio di tali certificazioni. In particolare, il certificato medico, per non indurre incertezze, dovrà riprodurre l'esatta formulazione normativa di cui all'art. 1 del sopracitato decreto-legge n. 1/2006.

Per eventuali informazioni rivolgersi a:

Servizi demografici e statistici
Ufficio Elettorale: P
iazza San Nicolo’ n. 11 interno 1
Recapito telefonico: 0415628121 –
110 - 116 -
e-mail: elettoraleleva@comune.mira.ve.it
posta elettronica certificata: comune.mira.ve@pecveneto.it
Orario ordinario di apertura al pubblico:
lunedì
e venerdì dalle  ore 9,00 alle ore 12,00 -
martedì e giovedì dalle ore 9,00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00

Data ultima modifica: 20-07-2015