MAR282022
 28 marzo 2022

Sanità: prosegue l’iter per il nuovo Distretto sanitario-Casa della comunità

Sanità: prosegue l’iter per il nuovo Distretto sanitario-Casa della comunità

L’assessore Sacco: “La struttura porterà al territorio un pieno di servizi”.

(Mira, 28 marzo 2022) – Il Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) porterà a Mira la nuova struttura del Distretto sanitario-Casa della Comunità che verrà realizzata nell'ex campo da rugby in centro città.

“E' un obiettivo ricercato da anni che diventerà realtà adesso grazie alla tenacia di questa Amministrazione e del sindaco – spiega l’assessore alle Politiche sanitarie Francesco Sacco –. Importante sarà soprattutto il contenuto, servizi che verranno erogati alla città di Mira e a tutta la Riviera del Brenta in una integrazione tra servizi ospedalieri, territoriali e sociali. In tale ottica, infatti, c'è l'intenzione di potenziare i servizi assistenziali territoriali per consentire l'effettiva garanzia dei Lea (Livelli Essenziali di Assistenza) in un modello di erogazione dei servizi su tutto il territorio senza bisogno di ricorrere ulteriormente agli ospedali, riservati per gli acuti”.

Il Distretto costituisce il luogo privilegiato di gestione, coordinamento e programmazione dei servizi da erogare all'utenza, in base ai bisogni.

“La Casa della Comunità – prosegue Sacco – viene chiamata così perchè prende in carico la comunità stessa e potrà contare su un team multidisciplinare composto  da Medici di Medicina Generale, infermieri, assistenti sociali, medici specialisti ambulatoriali,  psicologo e specialisti della salute mentale,  consultorio familiare, ostetrica, cure palliative, assistenti sociali dipendenti funzionari, il centro unico di prenotazione, il punto prelievi, l'assistenza domiciliare integrata e altri servizi di diagnostica di primo livello e tecnologie innovative”.

Per la struttura di Mira sono stati previsti 2,6 milioni di euro, 300 mila euro in più rispetto a quelli previsti con il preliminare d'intesa per assicurare maggiori servizi alla cittadinanza.

“Entro maggio – conclude Sacco – il ministro e i presidenti di Regione firmeranno il contratto istituzionale di sviluppo con l'impegno a costruire queste case di comunità entro giugno 2026. A Mira è in corso la valutazione archeologica dell'area nell'ex campo da rugby da parte dei tecnici dell'Ulss e i lavori potranno iniziare anche dopo l'estate, con l'obiettivo di consegna entro aprile 2026. Un ringraziamento va alla Regione e all’Ulss 3 Serenissima per la proficua collaborazione, con l'obbiettivo di realizzare una struttura nuova e assolutamente funzionale”.

Eventi in programma Ottobre 2022
L M M G V S D
     0102
03040506070809
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Bottoni per il cambio del mese
torna all'inizio del contenuto