NOV292018
 29 novembre 2018

COMUNICATO STAMPA DEL 29/11/2018

COMUNICATO STAMPA DEL 29/11/2018

Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale di Mira che sta sostenendo l’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) nella raccolta firme finalizzata alla proposta di legge di iniziativa popolare sull’introduzione dell’educazione alla Cittadinanza nei curricula scolastici di ogni ordine e grado.

Com’è noto, a Mira è già possibile depositare  la propria firma presso l’Ufficio relazioni col pubblico di piazza IX Martiri 3 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13, il martedì e il giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.

Oggi il sindaco Marco Dori ha raccolto le firme con un banchetto davanti all’ingresso di villa dei Leoni.

Al fine di agevolare la partecipazione dei genitori interessati, dal 26 novembre al 5 dicembreprossimo, in accordo con le Direzioni scolastiche, l’Amministrazione ha inoltre promosso l’allestimento di banchetti per la raccolta firme all’esterno dei cancelli di alcune scuole del territorio, in orario dell’uscita degli alunni, a cui è possibile recarsi muniti di un documento di identità in corso di validità.

“Sostenere l’educazione alla Cittadinanza significa impegnarsi affinché nelle scuole gli studenti abbiano occasione di formazione e approfondimento sul senso di responsabilità e rispetto reciproco, promuovendo lo sviluppo civico e il senso della memoria, attraverso lo studio della Costituzione, dei diritti umani e degli elementi di educazione alla legalità, all’ambiente, all’educazione digitale e alimentare. Un metodo per creare cittadini consapevoli, attenti alla storia e all’attualità e pronti a costruire il futuro”, spiega il sindaco Dori.

“Con una lettera inviata a tutti i genitori degli alunni che frequentano le scuole dell’Infanzia e Primarie del nostro Comune – aggiunge l’assessore alle Politiche educative Elena Tessari – abbiamo voluto porre il tema all’attenzione delle famiglie e creare un’occasione di avvicinamento dei genitori interessati per favorire la partecipazione. Questo vuole essere un segnale di sensibilizzazione all’opportunità di prendersi a cuore le questioni della collettività che è l’ambito fondamentale proprio dell’educazione alla Cittadinanza”.

Data ultima modifica: 20-07-2015
torna all'inizio del contenuto