MAR132020
 13 marzo 2020

Emergenza #coronavirus: i controlli della Polizia locale

Emergenza #coronavirus: i controlli della Polizia locale

Al fine di verificare l'ottemperanza alle disposizioni impartite dalla Prefettura e dalla Questura di Venezia in materia di emergenza Covid-19, la Polizia Locale di Mira, oltre a garantire il normale svolgimento delle attività istituzionali, ha effettuato numerosi controlli mirati in particolare sugli spostamenti dei cittadini e sulle attività commerciali.

 

In questi giorni sono state verificate le motivazioni di circa una sessantina di persone incontrate fuori casa le quali hanno dimostrato che lo spostamento rientrava tra i casi previsti dalla normativa, esibendo agli agenti regolare autocertificazione.

 

“Per quanto attiene alle attività commerciali – spiega l’assessore alla Polizia locale – sono stati verificati circa una ottantina di punti vendita risultati nella totalità rispettosi della norma. In due casi gli agenti hanno constatato che la serranda del pubblico esercizio era ancora aperta, ma hanno accertato che non vi era in corso alcuna attività di somministrazione al pubblico, bensì solo che i titolari stavano eseguendo le pulizie del locale prossimo alla chiusura”.

 

Nella sera di mercoledì scorso, a seguito di una segnalazione, gli agenti hanno constatato nel parco di forte Poerio la presenza di una ventina di persone che stavano partecipando a una grigliata. Gli agenti hanno immediatamente fatto sgomberare il posto informando i presenti delle conseguenze penali a cui si stavano esponendo.

 

“I controlli della Polizia locale sul territorio sono costanti e continueranno finché non cesserà l'emergenza. In generale possiamo affermare che c’è un buon senso di responsabilità e continuiamo a invitare la cittadinanza a muoversi il meno possibile e per le ragioni motivate indicate dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri”, conclude l’assessore.

Data ultima modifica: 20-07-2015
torna all'inizio del contenuto