GIU122020
 12 giugno 2020

Imu: rinvio del pagamento dell’acconto al 31 luglio

Imu: rinvio del pagamento dell’acconto al 31 luglio

La Giunta ha approvato il rinvio del pagamento della prima rata dell’Imu dal 16 giugno al prossimo 31 luglio. Il provvedimento riguarda tutti i contribuenti, esclude sanzioni e interessi e comprende i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ovviamente per la sola quota di competenza comunale.

Un provvedimento volto a dare respiro alle famiglie e alle attività in questa delicata fase di ripartenza post pandemia da Covid-19.

“Il rinvio al 31 luglio – aggiunge l’assessore ai Tributi Maurizio Barberini – rappresenta una misura concreta per supportare chi ha subìto gravi contraccolpi dall’emergenza sanitaria. Ci riserviamo una valutazione ai fini di un ulteriore rinvio, se risulterà possibile, del pagamento a carico delle attività produttive con codice Ateco, che sono state maggiormente messe in difficoltà in questo periodo”.

“In ragione della grave crisi economica e nonostante le ristrettezze delle entrate con cui deve fare i conti anche il nostro Comune – spiega l’assessore al Bilancio Fabio Zaccarin – si è ritenuto opportuno adottare questa posticipazione al fine di sostenere il tessuto economico-produttivo e sociale del territorio comunale. Giova, peraltro, ricordare che, nonostante tutto, fino ad oggi, l’Amministrazione comunale in questi anni ha mantenuto le aliquote Imu tra le più basse rispetto agli altri Enti dell’area”.

Nella stessa seduta, la Giunta ha inoltre deliberato di ricalcolare la quota dovuta dalle Associazioni sportive che usufruiscono delle palestre comunali, tenendo conto del loro effettivo utilizzo.

Data ultima modifica: 20-07-2015
torna all'inizio del contenuto