MAR032017
 03 marzo 2017

UN NUOVO PULMINO PER I SERVIZI SOCIALI

UN NUOVO PULMINO PER I SERVIZI SOCIALI

Un nuovo pulmino per i Servizi Sociali del Comune di Mira, grazie ai contributi dei cittadini. Un nuovo mezzo da 9 posti, per il servizio di trasporto di anziani e disabili, è stato acquistato dall’amministrazione grazie al contributo complessivo di 14.558 euro derivante dai 5 per mille che i miresi hanno scelto di indirizzare al Comune. Il pulmino è costato 40.000 euro.

"Poter usufruire di un pulmino attrezzato aggiuntivo permette il potenziamento dell'attività di accompagnamento e di consegna dei pasti – sottolinea l’assessora Francesca Spolaor -. Questa amministrazione ha deciso di stanziare ulteriori fondi per l'acquisto di un mezzo con tutte le caratteristiche adatte ad un trasporto sociale in sicurezza. La scelta è stata accompagnata da suggerimenti da parte dei volontari stessi, la decisione è stata inoltre supportata da quanto richiesto dai cittadini durante la scorsa edizione del bilancio partecipativo: questa era infatti una delle proposte maggiormente richieste".

La preziosa collaborazione con i volontari delle associazioni che gestiscono i 3 centri anziani del territorio (APS "La Bella Età" a Piazza Vecchia, ASCR "A.Palladio" a Mira Porte, APS "Centro Anch'io" a Oriago) e con l'associazione "Il Quadrifoglio" di Borbiago rende possibile la realizzazione di attività di inclusione sociale e di socializzazione rivolte agli anziani e non solo.

Le quattro associazioni di volontariato del Comune di Mira hanno costituito un gruppo di autisti e accompagnatori a disposizione dei Servizi Sociali per garantire il trasporto ai Centri Anziani, all'ospedale e ai centri per il "Progetto Sollievo". Il servizio volontario di trasporto si rivela molto prezioso anche per i progetti "spesa insieme" e "pasti a domicilio", dedicati a persone sole o con limitazioni funzionali.

 

Data ultima modifica: 20-07-2015
torna all'inizio del contenuto