Pubblicazioni di Matrimonio e Matrimoni Civili

E’ l’atto con cui gli sposi dichiarano, innanzi all'Ufficiale dello Stato Civile e alla presenza di due testimoni, la volontà di prendersi rispettivamente in marito e moglie.

Chi può fare la richiesta

Tutti coloro che hanno fatto richiesta della Pubblicazione, o chi ne é stato dispensato.
I cittadini stranieri, non residenti né domiciliati, sono esonerati dalla richiesta della Pubblicazione.

Tempi e Modalità

Il matrimonio può essere celebrato entro 180 giorni dalla scadenza della pubblicazione in una sala aperta al pubblico.
A Mira la cerimonia avviene presso la Sala del Consiglio o presso la Sala dorata di Villa Contarini dei Leoni e Villa Valier con il seguente orario:

  • in orario di servizio
    dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:00 e il giovedì pomeriggio dalle 15:00 alle 17:00
  • fuori orario di servizio
    dal lunedì al venerdì al pomeriggio, sabato e domenica.

Per particolari necessità anche di carattere personale gli sposi possono chiedere di celebrare il matrimonio anche in un comune diverso da quello in cui si sono richieste le pubblicazioni.
L’Ufficiale celebrante può essere il sindaco, il vicesindaco o persona delegata dal sindaco (un dipendente comunale a tempo indeterminato, il presidente della circoscrizione, il consigliere o l’assessore comunale, il segretario comunale o un cittadino italiano che ha i requisiti per l’elezione a consigliere).

Scelta del regime patrimoniale

Il regime patrimoniale legale dei coniugi é costituito dalla comunione dei beni, salva diversa convenzione (separazione dei beni) dichiarata all'Ufficiale dello Stato Civile alla celebrazione del matrimonio ed annotata nell'atto stesso.

Documenti da presentare

  • Per coloro che hanno fatto la richiesta di Pubblicazione: nessuno
  • Per i cittadini stranieri, non residenti né domiciliati: Nulla Osta al matrimonio rilasciato dalle Autorità consolari dello Stato di appartenenza (Certificato di capacità matrimoniale per cittadini Austriaci, Svizzeri, Spagnoli, Tedeschi, Portoghesi, Turchi, Lussemburghesi, Moldovi – Dichiarazione giurata resa alle proprie Autorità e Atto notorio reso all’Autorità italiana per cittadini Statunitensi e Australiani)

Dove rivolgersi

Promozione culturale, servizi demografici, risorse umane e informative

Stato Civile

E-mail: statocivile@comune.mira.ve.it
Tel: 041 5628117

Costi

La sala di celebrazione del matrimonio civile viene messa a disposizione gratuitamente per i matrimoni celebrati in orario di servizio per coppie composte da almeno un/una residente a Mira.
In orari diversi da quello di servizio e per le coppie di non residente a Mira la celebrazione prevede la corresponsione di un contributo.

Tariffe per la celebrazione dei matrimoni civili e la costituzione delle unioni civili
(in vigore dal 13/07/2020 fino al 31/12/2020, salvo aggiornamenti)

NUBENDI RESIDENTI A MIRA (ALMENO UNO)

Nubendi residenti a Mira (almeno uno)
c/o Casa Comunale c/o Sale degli specchi e Villa Valier
orario servizio Gratuito 187,50 euro
fuori orario servizio - feriale 120 euro 262,50 euro
fuori orario servizio - festivo 225 euro 375 euro

 

NUBENDI NON RESIDENTI A MIRA (ALMENO UNO CITTADINO ITALIANO O COMUNITARIO)

NUBENDI NON RESIDENTI A MIRA (ALMENO UNO CITTADINO ITALIANO O COMUNITARIO)
c/o Casa Comunale c/o Sale degli specchi e Villa Valier
orario servizio 187,50 euro 337,50 euro
fuori orario servizio - feriale 262,50 euro 412,50 euro
fuori orario servizio - festivo 337,50 euro 487,50 euro

 

NUBENDI NON RESIDENTI A MIRA ENTRAMBI CITTADINI EXTRACOMUNITARI

NUBENDI NON RESIDENTI A MIRA ENTRAMBI CITTADINI EXTRACOMUNITARI
c/o Casa Comunale c/o Sale degli specchi e Villa Valier
orario servizio 225 euro 450 euro
fuori orario servizio - feriale 375 euro 525 euro
fuori orario servizio - festivo 525 euro 675 euro

N.B. Le tariffe sono, comunque, suscettibili di aggiornamento con deliberazione di Giunta Comunale.

Ai sensi dell’art. 3, comma 5, del vigente Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili e per la costituzione delle unioni civili approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 25/03/2009 e successivamente modificato e integrato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 29/06/2016 e n. 14 del 27/03/2019 “La celebrazione di matrimoni e la costituzione di unioni civili non vengono effettuate durante le seguenti giornate: 1 e 6 gennaio, domenica di Pasqua e giorno successivo (Lunedì dell'Angelo), 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 1 novembre, 6 dicembre (Santo Patrono), 8, 25, 26 e 31 dicembre.

Normativa

  • Codice civile (artt. da 101 e seguenti) e nuovo Ordinamento dello Stato Civile (artt. da 50 a 62).
  • Regolamento Comunale per la celebrazione dei matrimoni civili e per la costituzione delle unioni civili approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 25/03/2009 avente per oggetto “Regolamento di celebrazione dei matrimoni civili” e successivamente modificato e integrato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 29/06/2016 e n. 14 del 27/03/2019.
  • Delibera di Giunta Comunale n. 59 del 29.03.2019 avente per oggetto “Aggiornamento delle tariffe per il servizio di celebrazione dei matrimoni civili e di costituzione delle unioni civili”
Potere sostitutivo in caso di inerzia.
L'articolo 2, commi 9-bis e ss., della Legge 7 agosto 1990, n. 241, come da ultimo modificato comma 01 dell’art. 13, D.L. 22 giugno 2012, n. 83, nel testo integrato dalla legge di conversione 7 agosto 2012, n. 134 stabilisce che chi, a seguito della presentazione di una nuova istanza, non abbia ottenuto riscontro entro il termine previsto per la conclusione del relativo procedimento, ha diritto di chiedere l'intervento di un soggetto che sostituisca quello inadempiente.
Il Sindaco ha individuato il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo di cui al comma 9 bis dell’art. 2 della legge 241/1990, nella persona del Segretario Generale.
In virtù di tale nuova normativa, decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento, è possibile rivolgersi al Segretario Generale perché, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario.
Modalità di attivazione del potere sostitutivo: Istanza presentata via PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it  o su supporto cartaceo da far pervenire all'ufficio protocollo dell'Ente (P.zza IX Martiri n. 3 Mira (VE).

Dove Rivolgersi

Promozione culturale, servizi demografici, risorse umane e informative

Stato Civile

E-mail: statocivile@comune.mira.ve.it
Tel: 041 5628117

Responsabile del procedimento:
dr.ssa Boscolo Caporale Gioia, gioia.boscolo@comune.mira.ve.it tel. 041 5628110
Zampieri Giampaola, giampaola.zampieri@comune.mira.ve.it tel. 041 5628112
Viggiano Maria Grazia, mariagraziaviggiano@comune.mira.ve.it  tel. 0415628113
Salmaso Diego, salmaso.diego@comune.mira.ve.it te. 0415628119

Modulistica

Pubblicazioni di Matrimonio
Consulta le pubblicazioni

Data ultima modifica: 17-09-2020
Approfondimenti
torna all'inizio del contenuto